Ma che razza di Otello?

1200OTELLO2016-locandina_senzabanda

Manifesto per il nuovo spettacolo di Marina Massironi – testo di Lia Celi, regia di Massimo Navone.
Debutto il 15/5/16 a Umbertide. Disegno digitale. #disegniGrassilli  #macherazzadiOtello?

Tutti voi che necessitate di un Primomaggio ribisso e zapruderato: vi aspetto, come ogni anno, in Piazza Sant’Epiglottide, Gran Tartufona di Clarence City.

L’AppaRenzi conta! (fino a 31)

Tutti i 31 autori coinvolti per il libro su RENZI, in uscita a maggio 2016
13041007_10209286641233151_8538466799243677514_o

Quadroimphamia!

Quadroimphamia“: Lino e I Mistoterital ragazzi amModo!
Pieve di Cento (Bo), 23 marzo 1985.

È un piccolo conforto vedere fra queste foto anche un Gianni “GO” Fini realmente divertito, cosa che mi ricorda quanto il nostro amico venisse volentieri a mischiarsi col nostro casino; Gianni non era tipo da partecipare solo per cortesia. Durante le prove di questa serata disse che c’era qualcosa di “naturalmente Mod” dentro di lui, lui che aveva il più ricco pentagramma di talento musicale.
E questa é stata, appunto, una delle volte che ci ha fatto l’onore di venirlo a strillarlo con noi.

Quadroimphamia!

13100785_10153721106264217_5700363826149101099_n

Gianni!

Gianni! Giuro, non ti ricorderemo mai con tristezza!

Da sinistra, in piedi: Ted Nylon, Ylena Camosha, Moe Herr, Lauro O’ Cardigan, Brian Feboconti. Accucciati da Sin.: Phil Anka, Steve Cotton Job, Ronnie Shetland. San Pietro Incas, Alé 23/4/16

13081978_10153774236968227_1439536494_n

COMING SOON.

“Una gestazione di quasi 6 mesi, 27 ore di telefonate, 298 chat, 77 email… ma credetemi: ne è valsa la pena!”
(Pietro Vanessi, curatore)

13047775_10209263647978334_5296761900616016663_o

Ahi ahi ahi rischio!

Allora io ci posso anche stare, a vedere di nuovo Rischiatutto. In altri paesi dotati di televisioni che ammiriamo, vanno in onda da decenni telequiz che sono entrati nella tradizione nazional-popolare e nessuno lo trova strano. Però, nella confezione, chiedo che sia compreso:
1) la lampada sul tavolo che usava mia mamma Angela per lavorare a maglia, mentre guardava Mike;
2) mia nonna sulla sua poltrona di vimini che si addormenta a metà programma, chiedendo in seguito ragguagli alla sunnominata e seccata Angela;
3) un quaderno a righe di quinta e una bic nera affinché io possa riprendere le caricature che facevo allora con un occhio alla trasmissione;
4) un filtro che mi riporti le immagini al bianco e nero del nostro Philips anni ’70, perché non é nostalgia, ma vera e propria filologia di come é nata la paletta dei grigini, grigi e grigissimi che ho in testa.

Sarei un po’ stanco di morti

la notte scorsa un infarto s’é portato via una persona specialissima, dello stesso paesino dove sono nato. Era un amico dieci anni più grande di me, mentore, in qualche modo, della mia band, grande insegnante di musica alle medie di San Pietro in Casale, artista, compositore che iniziò con il Beat italiano e un “complesso” che si chiamava The Lice, voce bellissima e libera, in tutti i sensi.
Tutto il giorno la commozione mi ha reso muto e distratto. Ora sono riuscito a scrivere qui, dopo la mano sulla spalla di una persona cara e dopo aver sfornato una crostata per tirarmi su. Gianni Fini, da noi rinominato Go Gianni Go: mi prenderò tutto il tempo che merita un grande come te, per essere ricordato.

uppercase wishes

Queenie90

Her Majesty’s a pretty nice girl

Someday I’m gonna make her mine

Oh yeah someday I’m gonna make her mine

@thebeatles

Come brodo nella pioggia

Alcuni miei contatti premurosi (tre, per essere preciso) e un paio di amici mi hanno chiesto se sono alla Biennale del Disegno di Rimini / Come mai non sono alla Biennale del Disegno di Rimini. No, non ci sono.
Rispondo pubblicamente, così reco soddisfazione anche a quella parte di me che ha trafficato a lungo con la satira e che ogni tanto beneficia del sarcasmo come di dieci flessioni alla mattina.

Queste manifestazioni hanno delle linee guida dove evidentemente non può starci tutto. Inoltre, anche in una piccola città come Rimini, la quantità di persone che produce segni creativi é sorprendente. La mia riconoscibilità come autore é scarsa: non sono riconducibile a un solo tratto o a un personaggio famoso. Il mio corpus di pubblicazioni personali, quelle dove c’é solo una firma in copertina, é irrilevante. Molto di quello che ho fatto é lost in the stars: Cuore, per dirne una, é ormai un ricordo lontano. Clarence ha fatto la fine dei siti archeologici raggiunti dall’Isis. Le altre decine e decine di progetti a cui ho partecipato: svaniti, come gocce di brodo nella pioggia.
Di recente hanno definito il mio lavoro “generoso“. Ringrazio per quello che potrebbe essere un complimento, non fosse anche la definizione perfetta di una disabilità professionale. Per fare un esempio che esula dalla routine (tutti quelli come me mettono in conto qualche tonnellata di disegni e bienni di riunioni “a perdere”, il minimo richiesto a un creativo italiano, una sorta di certificato di esistenza in vita) potrei citare almeno quattro festival alla cui realizzazione ho partecipato attivamente, senza alcun ritorno personale, nemmeno di carattere erotico. Questo esempio é per aggiungere il “tempo sfrombolato via a cazzo” fra le prove a mio carico, di cui sopra.

Mi sono dilungato, ma ci tenevo a darvi un ordine di grandezza delle motivazioni per cui quelli della Biennale non vengono a prendermi con la limousine. Però ho una bella notizia: nel 2016 festeggio trentacinque anni effettivi di disegno in quanto lavoro, o desiderio che fosse tale. Sto già organizzando una mia magniloquente “personale” che farà giustizia di tutto questo. Si svolgerà a Clarence City, data e location da definire.

È vero, la nostra non é ancora una democrazia matura, una Coguar Democracy.

Una Dilf però lo é sempre stata.

Dal cortile

Nelle città e nei borghi d’Italia, a causa di vie strette e topografie stratificate, non tutto é visibile a chi passa, magari perché é in auto, magari perché é sempre di fretta. Rimini non fa eccezione.
Poi basta entrare per caso in un cortile e.
12970206_10153743715328227_1996260479_o 12935472_10153739712068227_1523372939_n

Che una volta #359

Che una volta mi hanno chiesto dei disegni anche per una azienda di cucine. Poi non li hanno voluti, però me li hanno chiesti.

13063340_10153763454583227_3679242621405305174_o

Che una volta #361

Che una volta mi hanno chiesto dei disegni anche per una convention di agenti. Poi non li hanno voluti, però me li hanno chiesti.

12963395_10153750946688227_1025669206266938459_n

Adesso calmati

Adesso calma e raffreddati

12992099_10153748888988227_584906270_n

12933063_10153741948428227_5301683190648559734_nBOATStudietto marzo 2016 (foto agenzia Grazie Rossa)

Ho appena rotto un specchio. Tanto vado a compensazione con gli ultimi sette anni.

Gonfaloni

Se un minimo il tempo si stabilizza, ‪#‎Rimini‬ tira fuori i suoi gonfaloni! #Rimini ‪#‎disegniGrassilli‬

12974421_10153735451338227_8339715728235029140_n

Che una volta #188

Sempre spinto dal frenetico bisogno di giustificare la mia esistenza in vita, vorrei sottoporvi il fatto, vostri onori, che una volta mi hanno chiesto anche della creatività per delle cappe da cucina.
Poi non l’hanno voluta, però me l’hanno chiesta.
cappe_assieme

Pasqua ’16. Auguri!

12910676_10153710796093227_475033670_n

Caccia alle uova 2016

Ok, Bologna è una regola e tu tristemente sei molto, molto regolare.

Susci

Che qui in Romagna ci si chiede se fa così bene da mangiare, questa Susci che apre tutti questi ristoranti nuovi.

Le prime trentadue “Net To Be ben raddrizzate, lucidate, consegnate alla storia dell’arte popolare le trovate sempre qui.

12931302_10153718198548227_7087902390767894071_n

 

Ma quale forza nuova. Da quel tipo di forza lì ogni generazione ha ricevuto il lutto al braccio e i lividi sul corpo. È vecchissima.

Le buone letture di #Pasquetta, quando sono donate da stimati colleghi, sono ancora più gustose 😍


7714_10154257978358273_8377859347326941034_n

grazie Roberto Grassilli Marianna Balducci

Caterina Mendolicchio

Muore a 87 anni un grandissimo, dopo aver dato tantissimo.
Io Paolo Poli lo piangerò a lungo. ‪#‎paolopoli‬