Archive for ottobre, 1992

242 canzoni dei Beatles e 6 disegni miei.

mercoledì, ottobre 28th, 1992

Davide Sapienza mi cerca per una bella cosa: la casa editrice rockettara Arcana, all’interno della sua collana diretta da Riccardo Bertoncelli, vuole rieditare tutti i tesPaul sul tettoti dei Beatles, ma con una nuova traduzione in italiano ”a fronte”, sia perchè sarebbe ora di correggere un po’ di strafalcioni trentennali, sia perchè ha la possibilità di valersi del lavoro certosino e appassionato di Antonio Taormina e Donatella Franzoni, anch’essi beatlesiani, bolognesi, amici, (ecc…) ma soprattutto capaci di portare le trascrizioni dei testi dei Fab Four nella nostra lingua in un ambito di seria esegesi.

Ho spesso in testa le suggestioni che mi suscitò la lettura di un classico della pubblicistica scarafaggia, quel libriccino curato da Alan Aldridge e tradotto da Umberto Santucci per gli Oscar Mondadori: “Il Libro delle Canzoni dei Beatles”, prima edizione 1969 (la mia era del ’74). Le 62 illustarazioni presenti nell’edizione italiana (Aldridge, Topor, Art Kane, Folon, Erté ecc…), ebbero un forte impatto sui miei dodici anni, e questa è l’occasione per rimettere su carta un pò delle emozioni ricevute. Per far festa alla grande, alla Arcana avevano intenzione di stampare due tomi distinti: uno tipo classico “manuale”, l’altro più ricco e celebrativo, pesante, rilegato tutto di nero. Fa quasi soggezione, e dietro la cover rigida contiene addirittura un pop-up del Sottomarino Giallo.

E’ per il secondo oggetto che mi convocano a Milano, dove vado con questa proposta: sei tavole decorative, full-color, con sei momenti della parabola artistico-morfologica di John, Paul, George e Ringo, attraverso gli otto anni della loro “esistenza discografica” in quanto Beatles.

A Riccardo piacciono, Davidone mi dà il suo appoggio incondizionato di sempre. I disegni vengono inseriti nel tomo qua e là, in corrispondenza cronologica coi testi dei Nostri. Il libro ha una buona diffusione come strenna natalizia ’92.

Per il lancio del libro vennero coinvolti anche Phil Anka e Bob Rodiatoce dei Mistoterital, ma questa vicenda casomai la troverete nel sito stanziato da LMT.

Fate click sulle immagini per ingrandirle. Oppure osservatele attraverso la Cipolla di Vetro.


Due piccole segnalazioni riguardanti l’uscita del libro, presentato nell’ambito di una mostra/incontro sui Beatles:

  • 29/11/1992 – La Repubblica: Ecco chi erano questi Beatles
  • 18/02/1993 – Il Tempo: Beatles, 10 in letteratura – di Francesca Cerosismo
  • Il Grande Sonno

    venerdì, ottobre 16th, 1992



    Grassilli Warehouse: “Cuci di Lia e Rob” pezzo unico e numerato. Nel certificato di autenticità si legge: “è un autentico prodotto artigianale della serie Grandi Pofficezze. Prodotto in occasione del compleanno di Lia Celi 1992. Non consigliato a bambine di età inferiore a 27 anni. Altri pezzi della serie: “Grandi Cuci del Gau”, “i dolcetti del giovedi notte”, “dogana monsieur”.
    In preparazione: “Pioggia in Borgogna”.
    ©Officine Grassilli, godimenti e realizzazione di piccoli universi, via ecc…
    (L’oggetto fotografato presenta, oltre ai due soggetti al calduccio sotto le coperte, un grosso gatto persiano di nome Gau, libri, dolcetti e una copia di un settimanale verde).