Archive for maggio, 2004

Obody Clarence, classe 1655

martedì, maggio 25th, 2004

clarence-tipo-home.gifNon si vuole usurpare questo merito, perchè di sicuro l’Angelo di Seconda Classe Clarence Obody non aveva bisogno di noi per continuare la sua strada nell’immaginario della gente.
Fu un colpo di genio di Gianluca, il primo in mia presenza, a cui io diedi un nome e un corpo disegnato.
Era il 1996 e in quel modo, nelle nostre intenzioni, un pezzetto di mondo fantastico e simbolico, sonnecchiante in quella famosa pellicola di cinquant’anni prima, veniva traghettato nei nuovissimi territori di Internet.
Tre anni dopo, quando Clarence diventò il nostro mestiere, la community attorno all’Angelo del Web era così cresciuta da potersi permettere di festeggiare due ricorrenze: il 15 ottobre (’99), ovvero la messa online del portale e la giornata odierna, in cui si celebrava il genetliaco del “personaggio” Clarence, proprio come si festeggia un patrono.
La data del 24 maggio era stata desunta da una scena de “La vita è meravigliosa“, in cui il Custode di George Bailey, dopo averlo salvato dal fiume, dice di avere “291 anni a maggio“. Fate i conti e scoprirete che oggi il vecchio Cla ha soffiato su trecentoquarantanove candeline.
E finchè il portale è stato il portale, la feste per lui sono state belle e partecipate. Con strip disegnate appositamente, auguri degli utenti e cotillons.
Dunque, se pure da questa emittente regionale, ci tengo a rinnovargli i buoni auspici. A questo simbolico-realissimo collega, parente, amico: buon compleanno.
ps= anche se non lavoriamo più assieme, restamo in contatto. Egli ha più tempo libero, viaggia, si rilassa. L’ultima volta l’ho incontrato su un Eurostar, e l’ho trovato benissimo (foto qui).

Primo maggio, su coraggio – 2

sabato, maggio 1st, 2004

Altre storie di lavoratori e disoccupati in una manciata di fumetti
Sul sito di “Zero in Condotta“, una paginetta con i personaggi di comics legati al mondo del lavoro.
Fra Bristow, Dilbert e altri, si parla anche di Net To Be. In questi termini:

TO BE OR NET TO BE
di Roberto Grassilli
(Hops Libri, 2002)
“La scelta è chiara: se lavorate (e non siete mai riusciti a spiegare a vostra madre cosa diavolo fate) nella new economy, questo libro fa per voi”.
Questo libro racconta la difficile vita del net-worker mettendone a nudo le implicite contraddizioni attraverso uno spirito ironico e uno stile grafico grottesco. Vita difficile e contraddizioni ben conosciute dall’autore, oggi curatore di Clarence.com, ieri fumettista e impaginatore di Cuore nonché fondatore e cantante dei Lino e i Mistoterital.”