Archive for ottobre 25, 2005

Bosch e non lo sapevo

ottobre 13, 2005

borgoandrea.jpg Nei prossimi giorni, come dicevo, uno dei nostri borghi, quello del centro storico, va in festa con un putiferio di sollazzi e luvèrie. Tutta la gente di Sant’Andrea s’impegna a fondo per rendere irresistibile quel reticolato di strade che sta fra i due corsi d’acqua riminesi. Insomma,
programma ricco
, faremo sicuramente le nostre Incursioni Verdi, in particolare sabato mattina, quando verrà scoperta una targa dedicata a quel Giuseppe nato 200 anni fa (il borgo ha antiche radici repubblicane).
Segnalo ai romagnoli e ai transitanti la mia partecipazione alla mostra “La Riminesità nella satira” (13/16 ottobre 2005, Galleria Mazzini – Piazza Mazzini, Rimini), di cui un post poco più sotto, in questo blog.
Per questa manifestazione il prof. Alessandro Giovanardi ha steso una nota critica introduttiva. Lo stimato esperto di arte sacra si è speso in belle parole per tutti i disegnatori esposti e vi riporto il passaggio che mi riguarda:

«Diverso infine è l’universo cromatico e stilistico di Roberto Grassilli che quando guarda a Rimini come ad un decadente paese dei balocchi sembra davvero ricordarsi di Bosch. La nostra città possiede, d’altro canto, molti volti reali e immaginari su cui il maestro di satira può esercitarsi.»

Io ringrazio, Jeronymus non saprei :-).

PS: Il caro Stark è passato a dare un’occhiata alla mostra. Potete leggere un suo parere qui.


Ma che Borgo siamo noi?

ottobre 7, 2005

La Casina Verde non è in Borgo San Giovanni, perchè il Borgo san Giovanni è dilà dall’Arco. Ovviamente non è in Borgo San Giuliano (“IL” Borgo), che sta dall’altra parte della città. Credevamo fosse inserita in una sorta di Borgo Centro e invece adesso viene fuori che siamo parte di Borgo Sant’Andrea, il quartiere delle acque, il pezzo di città che fu devoto a Mazzini e al primo sogno repubblicano. Quindi se il tuo Borgo va in festa tu rispondi alla chiamata e partecipi con quel che hai di tuo.

FESTA DEL BORGO SANT’ANDREA
13, 14, 15 e 16/10/2005

«La mostra, dal titolo piuttosto esplicito La riminesità nella satira, si propone di esporre alcuni episodi significativi di disegno satirico con tema politico e di costume, di autori locali o comunque inseriti nella realtà locale riminese che, negli ultimi anni, si sono occupati di “decostruire” le contraddizioni del fare politico, sociale e di costume comune e quotidiano attraverso lo sguardo graffiante e visionario tipico dell’artista. Lo scopo di questa manifestazione è quello di proporre uno sguardo allo stile, alla logica e alle esperienze avvenute a Rimini negli ultimi anni e di identificare, nel caso esistesse, una caratteristica comune connotabile come riminesità, un insieme di valori comuni, grafici e di significato, che vengono raccolti in questa esposizione, originale quanto ricca di contributi, che si svolgerà durante i giorni della festa nei locali della Galleria Mazzini.
Espongono: Caterina Basili, John Betti (Giovanni Luca Gionbetti), Marino Bonizzato, Gian Maria Della Bartola, DOC (Luigi Casadei), Daniele Fabbri (Luttazzi), Roberto Grassilli, Danny Irreparabili (Danilo Matassoni), Lubo (Luigi Bonizzato), Mauro Masi, MAVI (Vincenzo Maierù), Gabriele Nanni, Claudio Babbi».

(altro…)