Archive for ottobre, 2006

Impiegato del Mese, ottobre: il Capo!

mercoledì, ottobre 25th, 2006
Net To Be / Impiegato del mese, ottobre: il Capo



tisanosaurus.jpgIl nostro Capo
dovrebbe essere dichiarato Impiegato del Mese ogni mese, anzi, due volte al mese. E non lo diciamo per piaggeria. E’ che Lui è così profondamente, luminosamente Capo che ci si riempono gli occhi di lacrime al solo pensarlo. Leggi il resto…




Un Cappuccetto Rosso

domenica, ottobre 22nd, 2006
Un Cappuccetto Rosso



Una prova per una serie di tavole. Ecoline, Photoshop. 1998.

Nerd io? Sempre stato, perchè?

sabato, ottobre 21st, 2006

Star Trek Reunion 2006 a RiccioneA parlar di fantascienza e fumetti, fra ufficiali della Flotta Stellare e Klingon undicenni, mentre Nicole firmava autografi.
L’Hotel Le Conchiglie di Riccione metteva su le golene, sul lungomarare Principe Piemonte si sfiorava la velocità di curvatura. Questo l’evento, questo il programma con dentro io (guardiamarina ausiliario Grassilli a rapporto).

X’CLA

sabato, ottobre 14th, 2006
Cartello d'attesa



Caro Gianluca, ecco l’immagine che ho preparato per il debutto di Clarence. Lo so che siamo in ritardo e che avevamo annunciato l’apertura del sito per il primo ottobre, però dai, così arriviamo meglio preparati.
Marcanti ha detto che ha quasi finito quella cosa sulla "non-vita" e Lodolini avrà più tempo per noi nelle prossime ore. Le nottate che abbiamo fatto nella redazione di Cuore stanno per dare i loro frutti, insomma. So che il disegno della piazza di Bedford Falls, quello che ti è piaciuto di più, preoccupa un po’ il tuo amico Tosi per il peso del documento. Forse sono stato un po’ secco l’altra sera quando ho detto che "Clarence se non ha questo stile non vale la pena nemmeno farlo". Poi abbiamo parlato, Marco e io, ci siamo capiti bene sul senso di una "comunità calda", diversa da tutto quello che esiste oggi su Internet. Credo che lui, così curioso e sensibile da essersi offerto di ospitare Clarence sui server della sua I.com, sarà un socio perfetto per questo esperimento. Sono d’accordo: meglio sbirgarsi a trasferire tutto da lui, la situazione di Cuore è sempre più strana, non so quanto andrà ancora avanti il giornale con tutti questi problemi.
Lia ha promesso che ci darà qualche testo dai suoi, altri amici che volevo coinvolgere non mi pare abbiano capito cosa accenderemo, cosa vareremo domani, cioè il 15 ottobre 1996. Mi hanno guardato un po’ strano. Questa storia dell’angelo, della "Vita è Meravigliosa"… Forse non mi sono spiegato molto bene.
O forse, caro Gianluca, è che nemmeno noi sappiamo cosa sarà di preciso questa Internet.
Le cose che mi hai raccontato, che mi hai mostrato, mi hanno entusiasmato e fatto immaginare che questa sarà la prossima grande avventura. I giornali stanno cominciando ad accorgersi del Web, scrivono cose buffe, eppure questa potrebbe essere una rivoluzione. Potrebbe essere che ci cambi il destino, che diventi una professione… Clarence srl, ci pensi? Magari diventerà un sito importantissimo, la community più famosa della rete italiana. Magari qualcuno scriverà una tesi di laurea sul nostro lavoro. Magari fra 10 anni saremo qui a ricordarlo, a celebrare l’angelo Clarence. Nel 2006… Ohmamma… chissà chi saremo allora, Sono troppo ottimista, mi faccio dei viaggi eh? Scusa, rientro alla base. Ovviamente se la gif è troppo grande puoi ridurla come credi, la gru che si muove non dovrebbe soffrirne.
E’ tardissimo, come al solito, ma tanto tu sarai lì al tuo pc e leggerai subito questa mail (grazie per avermela attivata, non ho ancora nessuno a cui spedire, solo tu, ma è una grande figata. Poi mi spieghi anche quella cosa.. ICQ si chiama?).
A domani, conto alla rovescia per il grande debutto. E in culo a Mr. Potter. – Roberto.

Nel 2005 una studentessa dell’Università degli studi "Roma Tre" ha effettivamente discusso una tesi su Clarence. Ludovica Valori ci aveva contattati ed intervistati mesi prima, facendoci riaffiorare i ricordi e progetti, quelli belli e quelli brutti. Il suo lavoro lo potete leggere e scaricare dalla rete, si intitola "Clarence: nascita e ascesa di una "storia vincente"nella rete italiana"". Nelle pagine di Ludovica si percepiscono un’affetto e un’ammirazione per la vicenda Clarence che, posso dirlo perchè è così e basta, risulta assolutamente immeritata. Però a ripercorrerla, spiegata a noi da una voce "di fuori", è avvincente e un po’ ci commuove. Se vi galleggiano ancora delle curiosità per questa storia di anomala new economy, vi consiglio di dare una scorsa a questo testo.
Mi altresì sono permesso di stralciare una parte del contenuto e "editarlo" sommariamente in queste pagine, corredarlo di qualche immagine, qualche link e rare correzioni (imprecisioni tecniche o temporali, nient’altro). Potete leggere tutto cominciando da qui. Grazie Ludovica.
E se permettete, grazie Gigi, grazie Maurizio. Davvero grazie a Marco e Valentina. Grazie a chi ha lavorato con noi e non solo per noi. Grazie tantissimo a Giovanna e Gianmarco. Alla signora Irene. E infine, è ovvio, il grazie incalcolabile a Gianluca, in virtù del quale, dieci anni dopo, ancora possiamo scrivere qui e possiamo leggerci.

546

mercoledì, ottobre 11th, 2006









Net to Be nr.546





Tassa balneare

martedì, ottobre 10th, 2006
Tassa di balneazione

Vignetta per il periodico riminese “Chiamami Città”.





Quadriterital (20 anni di Prosciutto: live acoustic su Radionation1)

martedì, ottobre 10th, 2006

Per ascoltare LMT acustici e livi l’8/10/06 su Radionation1, cliccare qui>


20 anni di Prosciutto / Casina VerdeLo diciamo tante volte: se ai tempi attivi della band avessimo avuto computer, stampante, internet, eccetera, ci avrebbero trovati morti, sotto ai tavoli. Rinsecchiti senza cibo e acqua come Otzie, risucchiati dall’ingresso USB, soffocati da una autoproduzione senza più limiti visibili. Se poi fosse stata già disponibile la trasmissione via web, quella di Radionation per intenderci, ci saremmo estinti ancora più velocemente. Una piattaforma sonora dove far passare session dal vivo, files, immagini, interazione istantanea con chi ci ascoltava… No, davvero troppo. Figurandomi questo scenario, vedo la vertigine dell’orrido e mi ritraggo.
Molto meglio usarli oggi tali mezzi, con la temperanza un po’ pasciuta di chi rockeggia solo ogni tanto, per lo più in ciabatte (© Syno). L’occasione, come sapete, era il ventennale de “Il Prosciutto è il Cane“, il demo-tape di LMT che ha giocato un ruolo chiave nelle vicende della band…

(altro…)

La radio di Prosciutto (che però è il Cane)

giovedì, ottobre 5th, 2006

Attenzione: il presente post è per la minoranza di lingua terital, un exclave con una strana storia di autopersecuzione che dura da circa 25 anni. A coloro che nutrono giustissimi pregiudizi nei confronti di Lino e i Mistoterital si consiglia di non leggere qui sotto, o di leggere solo la terva vocale di ogni parola.

Il Prosciutto è il Cane: anniversario 1986-2006

Care Fansine e stimati Fansieri,
fra aprile e maggio di venti anni fa, Lino e i Mistoterital davano alle stampe la loro cassettina più diffusa e nota al piccolo pubblico: “Il Prosciutto è il Cane“. Le stampe non seppero che farsene e lo passarono alle pitture a olio, ma questa è un’altra storia.

(altro…)

545

giovedì, ottobre 5th, 2006









Net To Be nr.545