Archive for 30/09/2015

Begli accordi

30/09/2015

Gente d’altri tempi. Enzo Jannacci – canzoni a colori” è la nuova grande mostra-tributo, curata da Davide Barzi e Sandro Paté e organizzata da Scarp de’ tenis, che raccoglie l’omaggio di cinquanta artisti e fumettisti al cantautore milanese.
La mostra si terrà al Castello Sforzesco di Milano da metà dicembre a metà gennaio.
Il mio disegno, ispirato alla canzone “I Soliti Accordi“, l’ho mandato e mi pare sia piaciuto. Vi informo meglio più avanti.

solitiaccordi_schizzi6

Salgemma

30/09/2015

Molti di voi si chiede12047415_10153301821788227_1044691618_nranno qual’é il segreto di un corpo perfetto come il mio, alla mia età. Semplice, amici. Dieci sacchi di salgemma austriaco da 25 kg l’uno, da portare giù in cantina attraverso due (e mezza) strette rampe di scale.
Sto barando. Ce li siamo divisi io e un omino più che sessantenne che mi ha dato la birra. Ok, per stavolta niente tutorial.

29/09/2015

solitiaccordi_schizzi5Quando il disegno sembrerebbe arrivato a una serena completezza, ecco che si popola di fastidiosi mostriciattoli. ‪#‎disegniGrassilli‬ ‪#‎Jannacci‬

28/09/2015

ho fatto colazione con Gopher e Veronica al Mosaic Café. Oh si sono molto vecchi ma sono sereni e dignitosamente fieri di ciò che sono stati.

Primitiva Maria

27/09/2015

Ricomincio da mia nonna materna. Si chiamava Primitiva Maria Berselli, vedova di Sergio Boriani, uno della famiglia dei “Murétt” di San Pietro. Era nata nel settembre 1900 a Pueblo Nuevo sul Mar, provincia di Barcellona, Spagna. I suoi genitori, Natale e Genoveffa, se non ricordo male, erano andati all’estero a fare gli emigranti e lei era nata là.

Dato che i suoi primi quattro anni di vita li aveva passati in terra spagnola, i suoi genitori si erano abituati a chiamarla “chica“. Quando tornarono a San Pietro in Casale il nomignolo venne trasformato dalla cadenza nostrana in Cicca, poi “Cécca“. La casa dove sono nato io, fra la chiesa e la stazione, era sua, ed era stata ricavata da uno stabile nato come magazzino di una azienda chiamata A. P. E.
Di conseguenza io, per i vecchi del paese, ero “al fiòl d’l’ Angela d’la Cécca d’l’Ape“. Quasi come le sequenze di cognomi spagnoli 🙂

Nonna Primitiva Maria si raccomandò di non mettere il suo soprannome nel mortuorio e così facemmo. Resta comunque Cècca nella memoria storica ed Sampìr.

pencilfunnyface

26/09/2015

12042955_10153298667498227_7650157787854402829_n

Sì, io faccio i disegnini e collaboro a diffondere le padanade divertenti!‪ #‎pencilfunnyface‬

23/09/2015

Ho appena visto in tv Mel Brooks, 91enne, sul palco degli Emmy Awards e rivolgo al Dio degli ebrei e dei cattolici (perché è quello che conosco meglio e ci comprende entrambi) questa preghiera: Signore, dacci sempre lo sghignazzo quotidiano!

Paura e Disgusto a Las Vegas

22/09/2015

900pauradisgustoLV

Si lo so: va nella cartellina “Neuroni Specchio”. Ma non potevo non farla 😀

Barbablu 10

17/09/2015

La meritoria associazione “Barbablu” di Cesena compie 10 anni! Questo il mio biglietto di congatulazze e auguri.

800Barbablu10

17/09/2015

ma perché voi avete mai sentito parlare di preventivo CON impegno?

net être

16/09/2015

Scuola iniziata. A questo proposito vi mostro una cosa singolare: su un libro di italiano per francesi diffuso nelle scuole d’oltralpe, trovasi una mia strip, una NetToBe di pochi anni fa. Non so cosa abbia portato l’editore Nathan a sceglierla per spiegare ai giovani gallici il concetto tricolore di “coerenza“, fatto sta che mi ha molto diverito, oltre al fatto che mi riapre la speranza che qualche editore foresto si accorga di me.

800azione!tuttotutto

impanellati

14/09/2015

gli schizzi di ospiti e relatori dei panel della #FDR15, perlomeno quelli che hanno raggiunto una forma sufficiente per essere messi in rete

tuttischizzi_FDR15-fb

i botti di San FDR

14/09/2015

In fin dei conti é quella manciata di ore gomito a gomito con Gianluca e Gigi, ciò che aspetto di più della Festa della Rete.

Certo, ci sono i contenuti brillanti, i momenti divertenti, l’organizzazione, il manifesto e i disegni che faccio in diretta.  Ma le persone con cui ho sudato l’inizio di tutto (e per tuttointendo internet in Italia), con cui ho messo firme spericolate su fogli svedesi pieni di zeri e pigiato interruttori col fiato sospeso, quasi aspettando che il fattore di Guglielmo Marconi rispondesse dall’altra parte della collina con un colpo di fucile, queste persone stanno in una ripartizione particolare della mia testa e del mio cuoricione di zibibbo usato.

La #FDR15 é finita da poche ore ma abbiamo già avuto il tempo di fare considerazioni su com’é andata, cosa ci é piaciuto, cosa ha concluso il suo ciclo, cosa ci piacerebbe l’anno prossimo, ovvero quando la ex-Blogfest entrerà nel suo secondo decennio di vita.
Sono cose che verranno analizzate con raziocinio nelle prossime settimane, io qui faccio due considerazioni che rappresentano solo il mio personale sentire.
Lo spirito da “gita delle medie” della Festa della Rete si é sentito meno, in questa decima edizione. Come mai? Ah si: sul pullman della gita non c’erano quasi più i vecchi compagni di baldoria, quelli che condividevano con noi l’incantamento iniziale per questo mondo tutto da inventare. Sono scesi per varie ragioni: si sono stufati, vanno altrove dove li pagano, hanno sempre un sacco di matrimoni e cresime, non vogliono incontrare X perché adesso fa affari con Y e non é più un puro, sono vecchi. Un emissario di Henry Potter mi ha suggerito un paio di ulteriori motivazioni, ma mi sembrano così meschine che non le enumererò qui.
Ci sono però un sacco di nuovi gitanti, a cui poco interessa, a dire il vero, se questa festa nacque per mollare, una volta all’anno, la stitica Milano e svaccarsi sui cuscinoni di Riva del Garda o sulle sdraie di Rimini. Persone che si appassionano ancora parecchio per i MIA o per fenomeni che nemmeno noi sappiamo prevedere e comprendere fino in fondo: chi ha assistito ai panel di una giovanissima Youtuber sa di cosa parlo: non avevamo ancora assistito all’invasione della Festa della Rete da parte di agguerritissime dodicenni con zainetto e mamma taxista.
Poi c’é una altra cosa di cui sento un po’ la responsabilità: alla FDR, Rimini non c’é più di tanto. Si, la mia città accoglie questa manifestazione con cortesia ed efficienza, come tante altre che si svolgono qui, però poi non sa cos’é e non ci viene. Troppe ne vede Rimini, almeno per dieci mesi all’anno ed é indubbiamente colpa nostra che non la sappiamo sedurre. Io poi credo di essere la persona meno adatta a questo compito: mi metto regolarmente a disposizione per sostenere festival e iniziative di amici e conoscenti poi gallina beccami se costoro vengono a dare una occhiata al mio (“spiritulamente” mio, Gianluca e Gigi perdonatemi). Si, questo ultimo capoverso amarognolo é quello delle orecchie che fischiano. Passatemelo che é già finito.

Domani riaprono le scuole, l’autunno da già segno di se’, nonostante io lo stia caparbiamente ignorando a suon di braghe corte e magliette. Il vero capodanno del fare e pensare é oggi, per cui decido qui che da diversi anni la Festa della Rete é il nostro caldo san Silvestro.
Buon anno nuovo a tutti. Di prospettive accattivanti, di nuovi solidi progetti, di passioni e curiosità che nemmeno vi aspettavate.

I draw in the rain

13/09/2015

Grazie a Cristiano per aver fermato questo bel momento 😀

12006350_10153272455208227_2187187414212227059_n

Cristiano Ferrari @cieffe27:
I disegnatori bravi come @RobGrassilli non li ferma neanche la pioggia! @festadellarete‪#‎FDR15

Gatto GIF

11/09/2015

700GattoGIFGattoGIF, conosciuto da tutti come Gatto Informato dei Fatti, é candidato nella categoria Animali Densi di Umorismo del MIAO15, il premio internet parallelo e segreto che viene assegnato alla Festa della Rete si, ma nei sotterranei del Teatro Novelli di ‪#‎Rimini‬. GattoGIF si é fatto conoscere grazie a “Silvestro”, sito di testi graffianti da lui fondato alcuni anni fa. Tutti ricordiamo qualche battuta proveniente de “Silvestro”, come la geniale “meoooww” o la dissacrante “gnaoooourr”. Sull’onda del grande successo GattoGIF veniva invitato in ogni vicolo e in ogni bidone, accompagnato ogni volta da un nutrito drappello di felini autori come lui delle miagolate più geniali. Ad ogni premio MIAO era sempre il gruppo di “Silvestro” a portarsi a casa il maggior numero di scatolette al gusto tonno o pollo, nonostante l’agguerrita concorrenza di altri siti come “Romeo” e “Gambadilegno”.
Oggi GattoGIF é per la sesta volta ai MIAO, che moltiplicato in anni umani fa la bellezza di quarantadue candidature.

SergioNX44 Burnacci

10/09/2015

800SergioNX44Burnacci

 

SergioNX44 Burnacci é un giornalista scientifico della rivista Os’ciavè Kpataca (in italiano “curiosità e stranezze di popoli lontani“), mandato alla Festa della Rete per un reportage sul livello di avanzamento del pianeta Terra per quel che riguarda l’uso del web, le bande di trasmissione, i social network.
In realtà lui sarebbe specializzato in percezione del pensiero tramite il cloruro di potassio e questo non vi sembri strano: nel pianeta da cui proviene, Santar Kanzli III, tutto passa attraverso i cloruri. Quello di magnesio é alla base del sistema riproduttivo dei Kanzliani, quello di sodio é il fondamento della loro religione più diffusa, il cloruro di calcio segna il sistema di caste in cui é diviso il pianeta, fino a quello di alluminio che serve per incartare il cibo rimasto.
Purtroppo subito dopo la partenza di SergioNX44, su Santar Kanzli III é scoppiata una rivolta e pare che i cloruri abbiano instaurato una dittatura feroce.
Naturalmente i responsabili della ‪#‎FDR15‬ hanno già offerto all’ospite la possibilità di asilo politico, con grande collera del cloruro di salvini.

piccola animazione

10/09/2015

 

Una piccola animazione partendo dal mio manifesto.
Mi piace l’idea che qualcuno si é messo lì e lo ha prodotto… Cliccateci su.

filmatoTIM

Gli Stampati

09/09/2015

Manifesto, programma, cartellina della Festa della Rete 2015: il mio disegno sta bene su tutto, come certe giacche 😉 #disegniGrassilli #FDR15


4203f7e5-6502-4ee3-8d59-0adfe0992f13-original

09/09/2015

Signor Bruce Willis volevo dirle che le emiliano-romagnole non sono necessariamente subito pronte allo zoccolaggio, ma per qualche ragione ai pubblicitari italiani piace descriverle così.

Pelham 1

08/09/2015

 

800Pelham1Salve sono Pelham1, il primo robot della nuova generazione di automi privi di alcuna utilità.
Il mio creatore voleva specializzarmi nella bitumazione di navate di cattedrali, ma a metà dell’opera ha ben cominciato e quindi.
So comunque zapruderare e imitare Agostino Cheguevara, che non é famosissimo come quell’altro ma faceva la sua figura.
Ora, volevo allegarvela questa sua figura, ma non ho le dita per cliccare “allega”.
Ringrazio comunque l’ente turismo di Ligonchio per aver scritto questa mia breve bio, di cui io sono all’oscuro.

Elia DI Gioia

07/09/2015

 

 

800EliaDiGioia

Elia Di Gioia, otto anni, brindisino, viene per la seconda volta a ‪#‎Rimini‬ alla Festa della Rete, dopo aver spopolato in tutte le situazioni di games e laboratori di programmazione per ragazzini. Amato dai Youtuber per essere il più giovane Immusician della Rete, é finito sui giornali per una serie di clip, realizzati sul suo piccolo laptop, che mettevano alla berlina note campagne pubblicitarie di prodotti per gli under-10.

Aggiornatissimo su tutte le nuove uscite nel mondo dei giochi elettronici, viene consultato (“non ufficialmente” per via della sua giovane età), da grandi aziende del settore. Una di esse, il colosso Boardwinde, lo ha invitato, lui e famiglia, tutto spesato, alla Gamescom di Colonia, “The world’s largest trade fair and event highlight for interactive game“, dove, si dice, abbia avuto un pranzo riservatissimo con i fratelli Mario e Luigi in persona.

CVuone

07/09/2015

Si sa che ‪#‎chidisegna‬ é un po’ megalomane, il biglietto da visita non basta, ci vuole una cartolina per metterci più segni, più roba. Ecco quindi il mio nuovo oggetto di rappresentanza, che ti ficcherò in tasca se ci incontriamo, ad esempio, alla#FDR15.
Nel dettaglio: sono i personaggi apparsi nel tempo sulla copertina di Persone&Conoscenze (Este Edizioni): alcuni dal mondo Net To Be, altri inventati, altri ancora sono ritrattini-omaggio di persone che conosco.
Ringrazio infine Marianna Balducci che mi ha suggerito questa opzione, compreso il sito dove farla stampare a prezzi accettabilissimi
‪#‎disegniGrassilli‬

Assolutamente

06/09/2015

cancellochiuso15

Buon lunedì all’Europa, buona settimana ad Austria e Germania. Buon autunno incipiente anche al mio caro Paese dell’“assolutamente chiuso”.
Foto: via Brighenti, Liceo Classico Giulio Cesare, Rimini. Domenica pomeriggio.

05/09/2015

Poi sono arrivati un austriaco e un tedesco e si sono portati via tutti i regali di compleanno, di natale, della cresima e persino il gratta e vinci di Matteo Salvini

Collaterati

05/09/2015

 

 

 

Fra poco su Lateral (Radio Capital) Luca Bottura, Ted Nylon e Phil Anka

11948217_10153255798323227_1780319145_n

FDR 2015

04/09/2015

Manca solo una settimana alla Festa della Rete ed é ora che il manifesto 2015 lo vediate tutto intero!

1000manifesto_FDR15

#‎FDR15‬ ‪#‎disegniGrassilli‬ ‪#‎Rimini‬

03/09/2015

Bene allora adesso la foto del bimbo morto davanti al mare me la scansiono e me la metto in venti copie nel portafoglio. E quando sento in giro discorsi di merda da legaiolo-occhi-da-zombie ne tiro fuori una e, ben appallottolata, gliela faccio mangiare. Poi aspetto che la digestione faccia il giro compelto, per ripetere l’operazione.

Kadin

03/09/2015

700valerianaturro

La popolarissima, biondissima Kadin, al secolo Valeriana Turro (mamma turca, papà di Villastellone), Sarà anche quest’anno alla Festa della Rete quale importantissima relatrice dell’area “Lifestyle

Impostasi in rete grazie all’intuizione di registrare tutorial su come truccarsi e abbigliarsi per serate e pomeriggi social tutti rigorosamente in rima, tocca il cuore degli uffici marketing della Crema Vibrixa, che rende il suo volto ancora più familiare, attraverso campagne in cui la Turro è unico testimonial.
Dopo questo exploit, Valeriana viene coinvolta anche dai media tradizionali: una rubrica di costume sul mensile JeSuis, un programma su RGZ 102,2 in coppia con Nerio Maialetto, parecchie ospitate a “Come non ci fosse un domani”, il talk-show intelligentino condotto da Gloria Binaka.


Gira voce che ultimamente Kadin sia corteggiatissima da certi ambienti cinematografici. Non va escluso quindi che la si possa vedere presto sulla Grande Vela, a dispiegare il suo fascino luminoso.

Dean Jones / Jim Douglas

03/09/2015

11895276_10153252261678227_5940781231644427591_o

Oh si che ti ho amato, per chi guidavi e come lo guidavi. Hai avuto anche i bassotti. il danese, il gatto (quello dell’FBI e quello delle nevi), persino un pirata fantasma. Ma per me eri e resti l’invidiato pilota Jim Douglas, legittimo proprietario di Herbie, the Love Bug. Il primo film della serie fu per me quasi una patologia.

Non posso far altro che accodarmi a chi ti sta salutando, Dean Jones e ringraziarti. Probabilmente anche a nome di tutti gli altri seduti con me al buio, nel cinema-teatro parrocchiale “Italia” di San Pietro in Casale, davvero molti anni fa.