Archive for 31/10/2015

INKtober Day 21

31/10/2015

un paio di disegni con l’inchiostro al centro per concludere ‪#‎INKtober‬ 2015.
Day #21: inkiOSTRO ‪#‎disegniGrassilli‬‪#‎decreasedreality‬‪#‎realtàdiminuita‬
12188835_10153352527823227_1615229719_n

29/10/2015

Un corriere ha portato la Smemo 2016 dove c’é dentro Lia. È la Smemo Pink pantone 219 U / milf-cougar small xxs e si fa i selfi da sola.

29/10/2015

la veste dei fantasmi del passato mi é finita in lavatrice con i capi colorati

INKtober Day 20

28/10/2015

‪#‎INKtober‬ day #20: Mok-out ‪#‎disegniGrassilli‬ ‪#‎decreasedreality‬‪#‎realtàdiminuita‬

800Moka

INKtober Day 19

27/10/2015

‪#‎INKtober‬ day #19: Come ottenere due semitoni / How to obtaining two semitones
#‎
disegniGrassilli‬ ‪#‎decreasedreality‬ ‪#‎realtàdiminuita‬

800chitarra

INKtober Day 18

26/10/2015

#INKtober day #18: Porcospazzola / Porcush #disegniGrassilli #decreasedreality #realtàdiminuita #porcupine

900porcuspazzola

INKtober Day 17

25/10/2015

‪#‎INKtober‬ day #17: dedicated to John Belushi ‪#‎disegniGrassilli‬‪#‎decreasedreality‬ ‪#‎realtàdiminuita‬

maniglia2

INKtober Day 16

23/10/2015

‪#‎INKtober‬ day #16: sedia rilassa te stessa!
chair relax yourself! ‪#‎disegniGrassilli‬ ‪#‎decreasedreality‬ ‪#‎realtàdiminuita‬

800SEDIA1

INKtober Day 15

20/10/2015

‪#INKtober‬ day #15: all-essi (the children) on the carousel
#‎
disegniGrassilli ‬‪#‎decreasedreality‬ ‪#‎realtàdiminuita‬ 

800day15

INKtober Day 14

19/10/2015

‪#‎INKtober‬ day #14: Sink Ness ‪#‎disegniGrassilli‬ ‪#‎decreasedreality‬‪ #‎realtàdiminuita‬

900day14

INKtober Day 13

18/10/2015

900day13 #‎INKtober‬ day #13: LanTardis
#‎
disegniGrassilli‬
#‎decreasedreality‬
#‎
realtàdiminuita‬

INKtober Day 12

16/10/2015

day12‪#‎INKtober‬ giorno 12: la chiave per la salvezza /
day #12: the key to the salvation
#‎disegniGrassilli‬ ‪#‎decreasedreality‬ ‪#‎realtàdiminuita‬

Gli angoli di Jannacci

16/10/2015

Roberto Grassilli appartiene alla categoria dei creativi multiformi che ha avuto in Enzo Jannacci uno dei suoi picchi più alti.
Fumettista, illustratore e cantante (con la rock-band di culto “Lino e i Mistoterital”), è anche lui parte dalla sontuosa squadra di artisti che comporranno la mostra “Gente d’altri tempi” (dal 10 dicembre al Castello Sforzesco di Milano).12122572_1489387964689570_1453360293413296059_n

Così Grassilli (di cui potete vedere un dettaglio dall’illustrazione “I soliti accordi”) ricorda il “suo” Jannacci:

«Non é “come” se Enzo Jannacci ci fosse sempre stato.
Lui c’era stato sempre, DAVVERO, nella mia vita. Dentro al televisore in bianco e nero, come la sua faccia smunta in contrasto con gli occhiali, a meravigliare me bambino. Tutti gli altri sorridenti e morbidi, lui spigoloso e smarrito. Mia nonna lo chiamava “Nacci“.
Dopo qualche anno, in combutta con Cochi e Renato: trasmissioni in orari ancora a rischio per me, primi tormentoni esilaranti, canzoni disperate che facevano ridere. “Baila Carrete, che te pago!”. Ed era lui sotto quel casco a guidare la moto che portava via Ponzoni e Pozzetto nella sigla finale.
Grazie mitica Rai dei ’60.

Poi un giovane professore, in quelle scuole medie già in odore di eskimo, me lo suona con la chitarra, sul prato. Lui, Gaber, Fo. Individuo il collegamento. Grazie Professore.

Epoca del cantautore trionfante: mentre tutti predicano, lui tira fuori un album come “Ci vuole orecchio” e assesta una ennesima zampata “con la forza di un leuùn“. Mi godo una sua esibizione con la fidanzatina, lo vedo dal vivo a Rimini che intrattiene e non perde un colpo. L’unica volta, purtroppo. O meglio: l’unica volta mentre fa spettacolo.

Io cresco, disegno, canto con una mia band stralunata per tutti gli anni’80. Jannacci spunta e contrappunta in tante occasioni. Capisco che ormai la sua é la dimensione di un “maestro”. Con la compagna più importante, quella con cui creo una famiglia, condivido anche l’amore, ormai intenerito, per le canzoni che entrambi sentivamo da bambini.
Aveva un taxi nero che andava col metano con una riga verde allo chassis…

Anni e canzoni, il lavoro mi porta spesso a Milano. In piena new-economy lo rivedo ancora una volta. Un fine serata, mii hanno riaccompagnato, sto per scendere dall’auto ma sul marciapiede qualcuno sta lì che guarda nel vuoto.
– Ma é …?
– Sembra proprio lui.. Sta male?
– Uhm…
– Aspettiamo un momento… Non andate… Un momento

In silenzio, dentro all’auto, stiamo fermi. Voglio dire: QUELLO é Jannacci. Nessuno vuole andare via se forse Jannacci sta male. Lui ha quella sua solita aria imprecisa… ma stavolta non é davanti a una telecamera. Dal giubbotto tira fuori una fiaschetta e beve un sorso. Si riavvia, gira l’angolo, la camminata é abbastanza rassicurante. Siamo tutti sollevati.

Due anni fa l’Enzo ha girato un angolo più serio. Ci siamo rimasti tutti male e da allora ci diamo da fare per trattenere il più possibile quello che ci ha lasciato. Io stavolta, per esempio, ho disegnato una sua canzone.»

INKtober Day 11

15/10/2015

day11

‪#‎INKtober‬ giorno 11: Gran Salone dei trofei di caccia / day #11: Great Hall of the hunting trophies ‪#‎disegniGrassilli‬ ‪#‎decreasedreality‬ ‪#‎realtàdiminuita‬

Resto etico

13/10/2015

Resto un contenuto e un “abbellimento” del lavoro informativo di Banca Etica,
ora visibile sul nuovo “Non con i miei soldi” e questo mi fa contento e orgòglide 😉
screenshotUU

INKtober Day 10

13/10/2015

800day10

‪#‎INKtober‬ giorno 10 / day #10 ‪#‎disegniGrassilli‬ ‪#‎decreasedreality‬‪#‎realtàdiminuita‬

13/10/2015

Ogni mattina un pubblicitario si sveglia e pensa di utilizzare per l’ennesima volta la vicenda di leone e gazzella in uno spot. Ogni mattina un umorista si sveglia e pensa di fare una battuta con l’ennesima variazione sulla vicenda del leone e la gazzella. Io mi sono svegliato mezz’ora prima di loro e li aspetto con una mazza da baseball.

INKtober Day 8

09/10/2015

 

‪#‎INKtober‬ giorno 8: il tuffatore, un attimo prima.
#INKtober day #8: the diver, just before.
‪#‎disegniGrassilli‬‪ #‎decreasedreality‬ ‪#‎realtàdiminuita‬800day8

INKtober Day 7

08/10/2015

‪#‎INKtober‬ giorno 7: le maniglie fioriscono in autunno.
#INKtober day #7: Handles are flowering in autumn.
‪#‎disegniGrassilli‬ ‪#‎decreasedreality‬ ‪#‎realtàdiminuita‬

800day7

INKtober Day 6

06/10/2015

#‎INKtober‬ giorno 6: la mia segretaria al lavoro.
#INKtober day #6: my secretary at work.
‪#‎disegniGrassilli‬ ‪#‎decreasedreality‬ ‪#‎realtàdiminuita‬

day6

INKtober Day 5

05/10/2015

‪#‎INKtober‬ giorno 5: cassetti.
#INKtober day #5: drawers.
‪#‎disegniGrassilli‬ ‪#‎decreasedreality‬ ‪#‎realtàdiminuita‬
day5

INKtober Day 4

04/10/2015

#‎INKtober giorno 4: un normale avvicendamento di tasti.

#INKtober day #4: a normal rotation of keys.

#‎disegniGrassilli #‎decreasedreality #‎realtàdiminuita
day4

 

INKtober Day 3

03/10/2015

#‎INKtober‬ giorno 3: la “realtà diminuita“, in senso letterale, riguarda il tempo. Foglio A4, scotch, drawing pen Pilote 02.
INKtober day #3: “decreased reality”, literally, about time. A4 paper, scotch, drawing pen Pilote 02.
‪#‎disegniGrassilli‬ ‪#‎decreasedreality‬ ‪#‎realtàdiminuita‬

day3

INKtober Day 2

02/10/2015

#INKtober Day 2, with “decreased reality” that goes to undermine the peaceful stillness of my library with a senseless Tetris Books. A4 paper, pen Stabilo point 88 0.4, drawing pen Pilote 02.

day2

INKtober

01/10/2015

day1

Quest’anno partecipo a #‎inktober‬ e cercherò di cimentarmi in un esperimento di “realtà diminuita” rigorosamente a mano, con disegni e foglietti appoggiati qua e la a disturbare l’esistente e fotografati, in serena bassa definizione, con lo smarfo. Spero di riuscire a mantenere il passo dell’aggiornamento giornaliero, perché é lì che starebbe il bello. Comunque ecco qua il primo: ho usato un foglio A4, un pennarello Stabilo point 88 0,4, un altro BIC GripRoller e una matita rossa Sanford per la traccia sotto. Buon ottobre a tutti!

This year I participate in #inktober, which you can learn more by reading herehttp://mrjakeparker.com/inktober
Stimulated by veteran Marianna Balducci, I will try my hand in an experiment of “decreased reality” by hand, with drawings and sheets propped here and there to disturb the existing and photographed, in serene low definition, with the smarfo. I hope to keep up the daily updates, because it is there that would be the fun part. Anyway here is the first: I used A4 paper, a pen Stabilo point 88 0.4, another BIC GripRoller and a red pencil Sanford for the track below. Happy October to all!
#‎
disegniGrassilli‬
‪#‎decreasedreality‬ ‪#‎realtàdiminuita‬