la notte scorsa un infarto s’é portato via una persona specialissima, dello stesso paesino dove sono nato. Era un amico dieci anni più grande di me, mentore, in qualche modo, della mia band, grande insegnante di musica alle medie di San Pietro in Casale, artista, compositore che iniziò con il Beat italiano e un “complesso” che si chiamava The Lice, voce bellissima e libera, in tutti i sensi.
Tutto il giorno la commozione mi ha reso muto e distratto. Ora sono riuscito a scrivere qui, dopo la mano sulla spalla di una persona cara e dopo aver sfornato una crostata per tirarmi su. Gianni Fini, da noi rinominato Go Gianni Go: mi prenderò tutto il tempo che merita un grande come te, per essere ricordato.

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *