Posts Tagged ‘Cristina Donà’

dentro a una vertigine che danza

12/07/2016

900cristinadona

Da anni la mia cantante italiana preferita. Cristina Donà. ‪#‎disegniGrassilli‬

Le cose belle al sole sulla spiaggia/2

13/10/2003

Davide Sapienza
è personaggio di cui ho già fatto cenno
ma di cui dovrò presto dire ben altro.
Anche se in questo caso non si tratta esattamente di lui, ma della sua sonorissima signora, quella Cristina Donà
che i cultori di musica prodotta in Italia dovrebbero avere grande considerazione.
Un po’ affranto, come tutti noi, dalla continua marcia controvento che gli artisti nostrani sono obbligati a fare (e passano gli anni, e nulla cambia…), mi ha mandato la mail che riporto qui sotto. La rigiro a tutti voi, perchè è il minimo comune affettivo che posso dare a quei due adorabili montanari.
In verità, “Dove sei tu” gira da qualche giorno nel mio portatile e mi avvolge come un vapore pastellato dal profumo mutevole.
La voce di Cristina è di quelle a scrigno: ti lasciano vedere le meraviglie che hanno dentro, il riflesso di luce sul fondo di legno scuro, e senza mai alcuna presunzione. Ci sono arrangiamenti, va da se, di gran classe, e un paio di brani come “Nel mio Giardino” e “Triathlon” sono già inseriti nella posologia del mio sostentamento quotidiano. In queste canzoni ci sono riminiscenze di un intero mondo musicale
molto amato da me e dai miei sodali d’altri tempi. Anzi, oso dire una cosa che spero non inquieti la dottoressa Donà: nella scrittura di brani come “The Truman Show” o “L’uomo che non parla”, nelle suggestioni sonore di “Il Mondo” m’illudo di riconoscere un sentiero che, con i dovuti distinguo, anche i Mistoterital avrebbero potuto percorrere, se avessero continuato ad evolversi (e se avessero imparato a suonare :)). Brava Cristina, brava. Ora a tutti quanti: mettete il vostro computer in modalità “sleep” e andate a comprare ‘sto CD. Ovvìa.

carissime e carissimi…

Cristina Donà il 10 ottobre ha pubblicato il nuovo singolo dall’album DOVE SEI TU.
Si intitola “Invisibile”, contiene cinque canzoni (tra le quali una bella versione di “Wuthering Heights” di Kate Bush). Si trova in tutti i negozi.
No, non sono il suo ufficio stampa, ma solo un uomo che adora la sua musica e che ritiene questa canzone una delle canzoni più belle degli ultimi anni.

Check it out. Visto che la merda regna in tv e alla radio, datevi da fare per lasciar crescere i fiori.
La colpa di tutto questo è anche un pò nostra quando avvalliamo ciò che ci circonda come Normalità, nel Paese del “chevvuofà”..
Poi a gennaio arrivo anch’io con il mio libro per PeQuod Edizioni. Poi vi racconto (se vi va).

Davide