Posts Tagged ‘Roberto Grassilli’

Sarebbero vent’anni proprio oggi.

04/05/2011

Redazione di Cuore, Milano, maggio 1991.

Qualche giorno prima o dopo la fondazione della Ditta. L’autoscatto l’avevo organizzato perché non ero così certo che questa bella ragazza sarebbe voluta restare con me, così mi assicuravo almeno una foto ricordo. Celi & Grassilli, established in 1991.

Net To Be’s Chorus Line: Sceridanni

23/03/2011


Il dott. Sceridanni è da oggi il nostro MExeCo. Prego confermare. Torna alla pag. precedente. Condurrà 2 focus group mensili incentrati sulla deprivazione dinamica. Otto di voi saranno ricordati. Si / No / Forse. I gruppi simuleranno condizioni estreme di deprivazione di movimento e stress da postazione cubicolare. Ripetere la procedura. Grazie. GRAZIE. Ad ogni volontario verrà assegnato un blocchetto di buoni pasto.

x “il Misfatto” 20/2/11

21/02/2011

Vignetta interamente realizzata con la tavola digitale Wacom.

Net To Be Second Line / 1

09/02/2011

Net To Be Second Line: dottor Natocumeci, studio convenzionato Immanet. Tavoletta grafica & Photoshop per “Persone & Conoscenze” (Este Edizioni), gennaio 2011

WTC: sanagola ’93

12/09/2009



Una mini-commemorazione fabbricata con le poche immagini rimaste da una vacanza. Lia e R:ob su quelle torri che non esistono più.

Pasque vintage

20/03/2008

Card pasquali preparate per Clarence.com nel 2000-2001-2002






pasqua2000.jpg

pasqua2001.jpg

pasqua2001b.jpg

pasqua2002.jpg

pasqua2002b.jpg




Natale targato Rimini. Due!

07/12/2007

Natale a tutta ManettaE se il sette si inaugura la Casa di Eutyches (vedi questo post), l’otto si va tutti a teatro (Novelli) a raccogliere la grana per la Caritas.

Inutile fare quelli che “questo natale si deve risparmiare“: in giro c’è la solita ingordigia, la solita ansia, la solita purcarìa.

Allora tanto vale far sgrondare qualche oncia del nostro grasso dentro le casse di chi lavora sul campo a favore di chi ha davvero fame, sete e freddo. Servirà solo a mettere una piccola pezza, ma dopo digeriremo meglio i nostri monumentali cenoni, quindi, romagnoli di costa che leggete, vnite, tanto lo facciamo per noi stessi. Io contribuirò con una specie di “vignetta di Manetta” in diretta, proiettata dietro ad assessori che cantano e glorie locali che danno il meglio di se’.

(n.b.: sono nel cartellone perchè l’anno scorso alla fine dello spettacolo si erano scordati di ringraziarmi. Quest’anno si sono messi avanti e sul sicuro ;)

Io bloggo per il Darfur

06/12/2007
www.italianblogsfordarfur.it

Invia la tua foto contenente il messaggio “IO BLOGGO PER IL DARFUR” scritto, composto, disegnato.
blog@italianblogsfordarfur.it

Ci sta anche Cervia

21/08/2007

cover-definitiva_800.jpgSlittando in avanti la prevista vacanza della Casina Verde al Completo, mi trovo disponibile per un’altra presentazione di Tutti al Mare…. Quindi giovedi 23 andrò ad infastidire Luca e Ivano (leggi di seguito) a Cervia. Questa volta siamo nell’ambito di “Aperitivo con l’autore”, (Libreria Mondadori in collaborazione con il Ristorante “Ligio”).
“Si inizia alle ore 19 proprio nel ristorante di viale Roma 83, dove il giornalista e scrittore Luca Bottura presenterà il libro “Tutti al mare. Vent’anni dopo” (Alberto Perdisa editore), un reportage, modificato e integrato, dello stesso viaggio che l’amico Michele Serra intraprese, vent’anni prima, da Ventimiglia a Trieste alla guida di una Panda, dal quale ne uscì un ritratto indimenticabile dei nostri anni Ottanta.
Tutti al mare. Vent’anni dopo” è un libro spassoso e amarissimo, un resoconto implacabile che pone il lettore di fronte alla scontata sia pur durissima realtà. Il libro è illustrato da Roberto Grassilli e contiene una prefazione di Michele Serra. All’appuntamento cervese sarà presente l’attore Ivano Marescotti“.
Info: Libreria Mondadori tel. 0544/974491

Ci sono più stelle in cielo che baloon nelle tue vignette

18/07/2006

Mi sono fatto cullare cullare legato a una consegna di tavole colorate, disegnate, da finire in fretta e spedire. Se comprate “Il Manifesto“, e se nella fattispece lo richiederete in edicola questo sabato incombente, 22 luglio, troverete l’inserto “Alias” ben istoriato dal sottoscritto. Metterò anche suddetti disegni qui nel Magazzino, ovviamente dopo la pubblicazione cartacea.
Nel contempo ho ritrovato questa serie di bozzetti. Tempi in cui, per una copertina di libro, arrivavo a proporre anche 13 – dico tredici – bozzettuoli. Si capisce che non ero ancora babbo eh? La commessa di Sperling & Kupfer riguardava la seconda raccolta di racconti della signora (in verde) Lia Celi. Mi ha fatto piacere rivederli e quindi li mostro anche a voi avventori del blog.

"Cassetto nel Racconto", schizzo nr.1
"Cassetto nel Racconto", schizzo nr.2
"Cassetto nel Racconto", schizzo nr.3
"Cassetto nel Racconto", schizzo nr.4
"Cassetto nel Racconto", schizzo nr.5
"Cassetto nel Racconto", schizzo nr.6


"Cassetto nel Racconto", schizzo nr.7
"Cassetto nel Racconto", schizzo nr. 8
"Cassetto nel Racconto", schizzo nr. 9
"Cassetto nel Racconto", schizzo nr. 10
"Cassetto nel Racconto", schizzo nr. 11
"Cassetto nel Racconto", schizzo nr. 12
"Cassetto nel Racconto", schizzo nr. 13



Altra segnalazione suggestiva: il 20 luglio, alle 21, sarò ad una conferenza (??) presso il Chiostro di Santa Cristina, piazzetta Giorgio Morandi 2, (Angolo via Fondazza) a Bologna.
Titolo della serata: “Zio Paperone e il mistero delle stelle” con Sandro Bardelli e Roberto Grassilli. E’ uno degli incontri di carattere divulgativo, per dare risposta alle domande e curiosità della gente sulla astronomia, a cura dell’omonimo Istituto dell’Università di Bulàggna. Io sarò presente nella veste del paparuolo che ne sa di fumetti (circa). Se venite fatemi un gesto.

Piazza Clarence, Clarence City, Web

17/02/2005
Clarence City: Piazza Clarence

Tanto pe’ ricordà: la Piazza del Web Italiano, per eccellenza.
Da questo luogo “virtuale” è iniziata l’avventura di Clarence.com, nel 1996.
Disegnata nottetempo nella redazione di Cuore, in compagnia di Neri e Lodolini.
Ecoline e Photoshop.
Tutto il resto su Piazza Clarence all’indirizzo: clarence.supereva.com/city/storia/piazza/
Eppoi avevo voglia di rivederla così, bella grande in una homepage, come apparve sfacciatamente quel 15 ottobre 1996 :-)

Fondocampo/8

29/06/2004

fondocampo8.gif Uhm… non ho scritto che queste vigne a tema più o meno balonaro provengono da Mondiali e da Europei del passato. Mi pareva si capisse. Lo specifico per cautela :-)

Primo maggio, su coraggio – 2

01/05/2004

Altre storie di lavoratori e disoccupati in una manciata di fumetti
Sul sito di “Zero in Condotta“, una paginetta con i personaggi di comics legati al mondo del lavoro.
Fra Bristow, Dilbert e altri, si parla anche di Net To Be. In questi termini:

TO BE OR NET TO BE
di Roberto Grassilli
(Hops Libri, 2002)
“La scelta è chiara: se lavorate (e non siete mai riusciti a spiegare a vostra madre cosa diavolo fate) nella new economy, questo libro fa per voi”.
Questo libro racconta la difficile vita del net-worker mettendone a nudo le implicite contraddizioni attraverso uno spirito ironico e uno stile grafico grottesco. Vita difficile e contraddizioni ben conosciute dall’autore, oggi curatore di Clarence.com, ieri fumettista e impaginatore di Cuore nonché fondatore e cantante dei Lino e i Mistoterital.”

Speciale Sanremo/4

01/03/2001

DONNA DIFIORI
DONNA DIFIORI
presenta la canzone AMORE POTATO

La perugina Donna Difiori è alla sua seconda esperienza all’Ariston e quindi è di diritto nella categoria Piante d’Alto Fusto. Cresciuta nel vivaio musicale del produttore Olmi, sboccia artisticamente nel 1997 con un primo singolo intitolato “Questo timido germoglio”. L’anno seguente, a ridosso della prima partecipazione a Sanremo, la conferma con l’album “Sintesi Clorofilliana”. Oggi, dopo due anni di silenzio, raccoglie i frutti del suo lavoro con una partecipazione piena e matura al Festival dei Fiori. “Il mio brano” ha detto in conferenza stampa “vuole anche essere un omaggio all’artista a cui mi ispiro maggiormente: Fiorella Mannoia”.

Speciale Sanremo 2001/3

28/02/2001

TONY BLESCIA
TONY BLESCIA
da Melzo, presenta la canzone SENZA TREMARE

Perchè il mitico bassista e cantante dei , il complesso che negli anni ’60 fece impazzire l’Italia, sceglie Sanremo per tornare ad esibirsi in pubblico? Noi non pensiamo che dipenda esclusivamente dalla malattia degenerativa che lo ha colpito da due anni. Tony Blescia è un musicista di razza, come quindici anni di carriera solista hanno dimostrato (dal primo album “Blescismus” del 1973 all’ultimo, in riunion con alcuni ex-Polmons nel 1988: “C’era ancora tanto da dire”).
Tony gode della stima e dell’affetto di molti produttori discografici europei e di tutti gli usurai della lombardia, tanti fans ascoltano ancora devotamente le sue canzoni, le sue tempestose vicende sentimentali con l’intera squadra dell’Atalanta sono ormai lontane nel tempo.

Facce da Sanremo 2001

26/02/2001

DJ SALVO MC NOCCHIOLONE
DJ SALVO MC NOCCHIOLONE
da Sessa Aurunca, presenta la canzone PALEOBABA’

E’ la punta emergente fra in Neomelodolci di Napoli. La sua scheda
artistica comprende tutti i centri sociali della Campania, dove è un
punto di riferimento per il servizio di catering, in particolare per
i dolci da ricevimento nunziale. Pasticciere di notte, artista di
giorno, intrattenitore di sera, bull terrier fra le 14 e le 15,30, si
è fatto notare alla rassegna “Rock e Pastiera” di Forcella, per il
piglio trasgressivo e il rapporto prezzo convenienza. Vincitore nella
sezione “promesse, non sicurezze” a Castrocaro, si presenta prodotto
dal noto chef partenopeo Estero V. Cocuzza.