Posts Tagged ‘vignette’

x “il Misfatto” 20/2/11

21/02/2011

Vignetta interamente realizzata con la tavola digitale Wacom.

x “il Misfatto” 13/2/11

14/02/2011


Vignetta interamente realizzata con la tavola digitale Wacom.

Chiamami Città 587

16/05/2008

Chiamami Città 587
Vignetta per il periodico riminese, digitale (photoshop, tavola wacom).





Chiamami Città 578

11/01/2008

Chiamami Città 578
Vignetta per il periodico riminese, digitale (photoshop, tavola wacom).





Ci sta anche Cervia

21/08/2007

cover-definitiva_800.jpgSlittando in avanti la prevista vacanza della Casina Verde al Completo, mi trovo disponibile per un’altra presentazione di Tutti al Mare…. Quindi giovedi 23 andrò ad infastidire Luca e Ivano (leggi di seguito) a Cervia. Questa volta siamo nell’ambito di “Aperitivo con l’autore”, (Libreria Mondadori in collaborazione con il Ristorante “Ligio”).
“Si inizia alle ore 19 proprio nel ristorante di viale Roma 83, dove il giornalista e scrittore Luca Bottura presenterà il libro “Tutti al mare. Vent’anni dopo” (Alberto Perdisa editore), un reportage, modificato e integrato, dello stesso viaggio che l’amico Michele Serra intraprese, vent’anni prima, da Ventimiglia a Trieste alla guida di una Panda, dal quale ne uscì un ritratto indimenticabile dei nostri anni Ottanta.
Tutti al mare. Vent’anni dopo” è un libro spassoso e amarissimo, un resoconto implacabile che pone il lettore di fronte alla scontata sia pur durissima realtà. Il libro è illustrato da Roberto Grassilli e contiene una prefazione di Michele Serra. All’appuntamento cervese sarà presente l’attore Ivano Marescotti“.
Info: Libreria Mondadori tel. 0544/974491

Fondocampo/8

29/06/2004

fondocampo8.gif Uhm… non ho scritto che queste vigne a tema più o meno balonaro provengono da Mondiali e da Europei del passato. Mi pareva si capisse. Lo specifico per cautela :-)

Rassegnoska

17/04/2004

E’ del periodo in cui improvvisamente proliferavano le rassegne stampa in tv. Si iniziava con anticipazioni dei titoli dei quotidiani a meta’ serata, poi, tipo strip-tease, anticipazioni sempre piu’ corpose fino all’ultimo tg notturno. Dopo si sono dati una moderata.

Beata innocenza

16/04/2004

Tutto doveva ancora succedere, in rete, tutto. Mi pare che questo disegnino naive sia servito per corredare uno dei primi pezzuoli scritti da Gianluca per Cuore.

Immagini crude

15/04/2004

Era molto prima dei cosiddetti reality show, ma l’efferatezza già era di casa nella tivvì.

Protezione del Conto

09/04/2004

Sotto i colpi di Tangentopoli anche i densissimi uomini di apparato, quelli che sapevano tutto del finanziamento dei partiti storici, iniziarono a vacillare. Dopo le prime falle, fu un profluvio, un crollo di dighe che avevano retto per decenni. Gente antica, che al massimo concepiva un sistema di tubazioni fra Italia e Svizzera. Mica come gli enormi denarodotti fra europa e cayman di oggidi’.

Tavor Time

08/04/2004

Quando l’inquilino del Quirinale d’allora iniziò a sbarellare, fra i primi con cui se la prese in maniera furibonda ci furono i compagni di partito. Fatto salvo che, passata la crisi, tornava piu’ che mai uomo della DC. Molto prima delle sparate da televendita di Ciocapiatti abbiamo avuto anche la Presidenza Ciclotimica. E siamo ancora qui. A volte la resistenza della democrazia mi sorprende.

Speciale Sanremo/4

01/03/2001

DONNA DIFIORI
DONNA DIFIORI
presenta la canzone AMORE POTATO

La perugina Donna Difiori è alla sua seconda esperienza all’Ariston e quindi è di diritto nella categoria Piante d’Alto Fusto. Cresciuta nel vivaio musicale del produttore Olmi, sboccia artisticamente nel 1997 con un primo singolo intitolato “Questo timido germoglio”. L’anno seguente, a ridosso della prima partecipazione a Sanremo, la conferma con l’album “Sintesi Clorofilliana”. Oggi, dopo due anni di silenzio, raccoglie i frutti del suo lavoro con una partecipazione piena e matura al Festival dei Fiori. “Il mio brano” ha detto in conferenza stampa “vuole anche essere un omaggio all’artista a cui mi ispiro maggiormente: Fiorella Mannoia”.

Cuore10

09/02/1991

“La mia adorabile ragazza progressista” era una delle voci del Giudizio Universale di Cuore. Questo era un disegnino di commento che avevo prodotto per essa.